Famiglie e studenti

Il Miur ricorda De Mauro: più attenzione alle competenze linguistiche

di Nicoletta Cottone

Studiare, comprendere e mettere a frutto l’eredità culturale di Tullio De Mauro nella scuola, istituzione al servizio della quale l'ex ministro si è sempre posto, con semplicità e profonda competenza. A un mese dalla scomparsa del celebre linguista, avenuta il 5 gennaio 2017, su indicazione della ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, è stata diramata ieri alle istituzioni scolastiche una circolare che invita le docenti e i docenti, con il sostegno degli Uffici scolastici regionali, a coinvolgere studentesse e studenti in iniziative e momenti di approfondimento dedicati alle opere e al pensiero dell'ex ministro dell'Istruzione e professore emerito di Linguistica generale.

Attività didattiche per accrescere le competenze linguistiche
Un patrimonio di studi e di idee da tradurre in attività didattiche, per accrescere le competenze linguistiche dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze, e favorire un effettivo esercizio dei diritti di cittadinanza; per contrastare le disuguaglianze sociali, che la mancanza di padronanza linguistica aggrava; per combattere l'analfabetismo di ritorno di tanti adulti; per assicurare ai giovani le basi per il plurilinguismo, autentica nuova frontiera della cittadinanza europea.

Azioni concrete anche grazie ai 180 milioni del Pon Scuola
La circolare, ha sottolineato la ministra Fedeli, «invita a fare una riflessione e ad attivarsi in questo senso. Azioni concrete saranno messe in campo anche grazie ai 180 milioni del Pon per la Scuola per il rafforzamento delle competenze di base. E nell’ambito delle audizioni per la costruzione dell’avviso pubblico sulle competenze di base verrà ascoltato anche chi ha lanciato l’appello».

Più presenti alle Olimpiadi di italiano
«Non siamo comunque all'anno zero. Le rilevazioni annuali degli apprendimenti degli studenti sono spunto di riflessione - spiega Fedeli - del nostro Ministero che ha attivato competizioni come le Olimpiadi di italiano proprio per stimolare un dibattito e per mettere alla prova le competenze e le conoscenze linguistiche dei ragazzi. Olimpiadi che vedono una partecipazione sempre più consistente da parte delle scuole. Anche degli istituti tecnici e professionali».

Le iniziative successive
I progetti e le iniziative più significative che emergeranno in seguito alla circolare emessa ieri saranno valorizzati attraverso future iniziative del Miur. Nel frattempo, in collaborazione con Rai Radio3, il Ministero promuoverà il prossimo 31 marzo, giorno in cui Tullio De Mauro avrebbe compiuto 85 anni, una giornata radiofonica, interamente dedicata alla sua figura che verrà ricordata anche con una tavola rotonda in occasione della finale delle Olimpiadi di italiano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA