Famiglie e studenti

Cei: 88% studenti sceglie ora di religione, molti di altre fedi

Nelle scuole italiane l'88% degli studenti sceglie di frequentare l'ora di religione, esprimendo «elevate percentuali di gradimento» per le lezioni. «Incoraggianti», poi, appaiono anche i risultati in merito all'effettivo «sapere religioso» veicolato attraverso l'insegnamento della religione cattolica (Irc). Sono alcuni dei dati contenuti nella quarta indagine nazionale sull'insegnamento della religione cattolica , edita dalla Elledici, che sarà presentata martedì 17 gennaio, alle 16.00, a Roma, presso la Sala della Conciliazione del Palazzo del Vicariato, in piazza di San Giovanni in Laterano, 6/a.

Sempre più multi-religiosità
La ricerca ha coinvolto 3mila insegnanti di religione e oltre 20mila studenti. Significativi, sottolinea la Cei, sono i dati inerenti la multi-religiosità degli studenti che scelgono l'ora di religione: il 91,7% degli insegnanti di religione della scuola statale e il 56,8% di quella cattolica, infatti, hanno in classe alunni appartenenti ad altre confessioni religiose, che pure frequentano le loro lezioni.

Alla presentazione della ricerca interverranno mons. Nunzio Galantino, segretario Generale della Cei, il prof. Sergio Cicatelli, curatore della ricerca, il prof. Roberto Cipriani, il prof. Giuseppe Mari e don Daniele Saottini, responsabile del Servizio Nazionale della Cei per l'Irc.


© RIPRODUZIONE RISERVATA