Famiglie e studenti

Via alle elezioni degli organi collegiali. Operazioni di voto da completare entro il 31 ottobre

di Franco Portelli

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Il Miur ha comunicato l’avvio delle procedure per le elezioni degli organi collegiali nelle scuole per l’anno scolastico 2016/2017. Nella specifica nota, 10629 del 21/09/2016, è specificato, a questo proposito, che bisognerà seguire le procedure previste dall’ordinanza ministeriale 215 /1991, modificata e integrata dalle successive Om 267, 293 e 277, rispettivamente datate 4 agosto 1995, 24 giugno 1996 e 17 giugno 1998.


Tempi e modalità operative per gli organi di durata annuale
Le operazioni di voto per l’elezione delle rappresentanze dei genitori nei consigli di classe, di interclasse, di intersezione e dei rappresentanti degli studenti nei consigli di classe e nei consigli d’istituto, devono concludersi entro il 31 ottobre 2016. Il capo d’istituto è chiamato a convocare per ciascuna classe - o per ciascuna sezione (scuole materne) - l’assemblea dei genitori e, nelle scuole secondarie di secondo grado e artistiche, separatamente quella degli studenti. A tali assemblee devono partecipare, possibilmente, tutti i docenti della classe, al fine di illustrare le problematiche connesse con la partecipazione alla gestione democratica della scuola e informare sulle modalità di espressione del voto. L’assemblea, ascoltate e discusse le linee fondamentali della proposta di programma didattico-educativo del capo di istituto o di un docente a ciò delegato, che la presiede, procede all’elezione dei rappresentanti di interclasse, di classe e di intersezione rispettivamente della componente genitori e, nelle scuole secondarie di secondo grado e artistiche di quella studentesca. In occasione delle assemblee per eleggere i rappresentanti degli studenti nel consiglio di classe, la componente studentesca elegge anche i propri rappresentanti nel consiglio di istituto delle scuole secondarie di secondo grado e artistiche. Le modalità di votazione, quelle di costituzione del seggio e l’orario di apertura e chiusura del medesimo, saranno fissate dal consiglio di circolo o di istituto possibilmente in modo che per i genitori le operazioni di votazione inizino in orario tale da favorire la massima affluenza degli stessi e si svolgano in non meno di due ore e senza soluzione di continuità rispetto all’assemblea che si conclude con l’inizio delle operazioni elettorali. In ciascuna classe, subito dopo la conclusione dell’assemblea, deve essere costituito un seggio elettorale.

Rappresentanti degli studenti
Per l’elezione dei rappresentanti degli studenti in seno al consiglio di istituto sarà invece la commissione elettorale dell’istituto stesso a provvedere alla riassunzione dei voti di lista e di preferenza, nonché alla proclamazione degli eletti. Limitatamente alla sola elezione dei rappresentanti dei genitori, nella eventualità in cui gli elettori di una o più classi siano presenti in numero esiguo, è consentito, subito dopo l’assemblea, di far votare gli elettori predetti presso il seggio di altra classe, nella quale a tal fine deve essere trasferito l’elenco degli elettori della classe e l’urna elettorale.

Rappresentanti dei genitori
Le elezioni dei rappresentanti dei genitori e degli alunni nei consigli di classe, di interclasse e di intersezione hanno luogo per ciascuna componente sulla base di un’unica lista comprendente tutti gli elettori in ordine alfabetico. Ciascun elettore può votare la metà dei membri da eleggere. Nell’ipotesi in cui due o più genitori o alunni riportino lo stesso numero di voti, si procede, ai fini della proclamazione, per sorteggio.


Elezioni per scadenza triennio
Il mandato del consiglio di istituto è triennale per i membri docenti, Ata e genitori, annuale per gli studenti. Le elezioni per il rinnovo dei consigli di circolo o di istituto, scaduti per decorso triennio o per qualunque altra causa, nonché le eventuali elezioni suppletive nei casi previsti, si svolgeranno nella data fissata dal direttore generale di ciascun Ufficio scolastico regionale, per il territorio di rispettiva competenza, in un giorno festivo dalle ore 8 alle ore 12 e in quello successivo dalle ore 8 alle ore 13,30 non oltre il termine di domenica 20 novembre e lunedì 21 novembre 2016.


© RIPRODUZIONE RISERVATA