Famiglie e studenti

Oggi tutti gli alunni in classe. Giannini: i ritardi del concorsone non influiranno sull’avvio del nuovo anno

di Cl. T.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Oggi la prima campanella suonerà in altre cinque Regioni (tra cui il Lazio) e così tutti gli oltre 8 milioni di ragazzi inizieranno il nuovo anno. Che non si annuncia dei più tranquilla, soprattutto sul fronte docenti. Ma il ministro Giannini rassicura: il concorso a cattedra è in corso , e i tempi corrispondono a tale complessità e alla dimensione ma non inficiano il regolare avvio dell’anno scolastico».

Discorso alla Camera
Parlando al question time alla Camera, Stefania Giannini ha spiegato che «tutti i vincitori del concorso saranno assunti nel triennio». Ha ribadito pure, riferendosi al piano di mobilità dei docenti, al centro in queste settimane di vivaci polemiche, che «l’algoritmo ha funzionato: su 207mila procedure di mobilità soltanto il 2,5% è stato interessato da rettifiche».

La critica della Uil Scuola: numeri diversi
Di diverso avvio la Uil Scuola che ha evidenziato come tra quanti hanno chiesto di trasferirsi ci sono quasi due maestre su dieci che hanno avuto una sede sbagliata. La percentuale di errore, quindi, spiega il leader della Uil Scuola, Pino Turi, non è il 2,5% calcolata sul totale. Il suo ministero ha certificato 5mila errori su 30mila domande, e quindi la percentuale che ne viene fuori non è per niente esaltante: 16,7%»


© RIPRODUZIONE RISERVATA