Famiglie e studenti

Nuovo anno scolastico e accademico, da Eurydice i calendari 2016/2017 dei paesi Ue

di Alessia Tripodi

S
2
4Contenuto esclusivo S24

È la pausa natalizia l'unico periodo di vacanza che accomuna gli studenti di tutti i paesi europei. Mentre per quel che riguarda l'inizio delle attività didattiche e le pause durante l'anno scolastico ci sono alcune differenze da paese a paese, legate alle diverse culture, alle festività tradizionali e al clima. Lo spiega Eurydice in due nuovi rapporti sui calendari scolastici e accademici 2016/2017 nei paesi dell'Ue: i documenti, pubblicati on line, contengono tutte le informazioni su orari e organizzazione delle attività, con schede dettagliate per ogni paese. Dai quali emerge che l'Italia, insieme alla Danimarca, è il paese con il numero più alto di giorni di scuola (200 l'anno).

Calendari a confronto
Nella metà dei paesi, spiega Eurydice, l'anno scolastico inizia a metà settembre, ma in una decina di stati le lezioni partono generalmente ad agosto. In Germania, per esempio, anche se la prima campanella suona ufficialmente il 1° agosto, nei diversi Lander i ragazzi tornano fra i banchi tra l'8 di agosto e il 13 di settembre .
Il numero dei giorni di scuola varia dai 162 della Francia (fatta eccezione per la secondaria superiore) ai 200 dell'Italia e della Danimarca. Nel resto dei paesi il monte annuale varia tra i 170 e i 191 giorni.
A parte le due settimane di pausa natalizia praticamente uguali per tutti, in autunno c'è una settimana di vacanza in 17 paesi, mentre negli altri la pausa varia da due giorni a tre settimane (in Svizzera). Mentre per Pasqua, per esempio, le ferie variano a seconda dei paesi da un minimo di 4 giorni a un massimo di tre settimane.


© RIPRODUZIONE RISERVATA