Famiglie e studenti

Il Miur lancia una “gara” di solidarietà tra le scuole per aiutare studenti e docenti colpiti dal sisma

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Un Piano nazionale di aiuto e di intervento a medio-lungo termine per sostenere le comunità scolastiche colpite dal sisma il 24 agosto scorso. A lanciare l’iniziativa dal titolo «Ripartiamo dalla scuola» è il Miur con una circolare inviata a tutte le scuole. Una “gara” di solidarietà per dare supporto a studenti e docenti dei territori toccati dal terremoto.

La prima campanella, come ha spiegato il ministro Stefania Giannini, «è un segnale importante di ritorno alla normalità e la scuola è il centro di ogni comunità». Per questo il ministero, in collaborazione con la Protezione civile, i Comuni e le Regioni coinvolte, si è attivato dalle prime ore successive al sisma per consentire la partenza del nuovo anno scolastico attraverso una task force attivata dal ministro Giannini (#RipartiamoDallaScuola). Il ministero ha già ricevuto numerose offerte d’aiuto, soprattutto da parte di scuole e insegnanti. Per poter organizzare al meglio le attività di sostegno è stata attivata una e-mail dove si possono inviare proposte e offerte di supporto. L'indirizzo da contattare è: ripartiamodallascuola@istruzione.it

La Direzione Generale per lo Studente, l'Integrazione e la Partecipazione farà da raccordo tra tutte le proposte pervenute con le esigenze degli istituti colpiti dal sisma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA