Formazione in azienda

Alternanza, il Miur a caccia dei migliori progetti realizzati dagli istituti

di Alessia Tripodi

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Una nuova banca dati delle migliori pratiche di alternanza scuola lavoro realizzate dalle scuole. Che diventerà una sezione del sito istituzionale del Miur, liberamente accessibile a tutti. Con questo obiettivo Viale Trastevere ha appena inviato una nota che invita gli Usr a selezionare i migliori progetti di alternanza e a presentarsi via Web entro il prossimo 15 luglio.

Atlante delle «best practice»
Obiettivo del ministero, si legge nella nota, è quello di di sostenere il lavoro delle scuole e di dare visibilità a esperienze concrete di alternanza realizzate su tutto il territorio nazionale, dando la possibilità a tutti i soggetti coinvolti - studenti e famiglie, imprese e strutture che ospitano i ragazzi, associazioni imprenditoriali e personale scolastico - di «consolidare nuove forme di sinergie tra scuola e mondo del lavoro» e «superare l'idea di una disgiunzione tra momento formativo e operativo».
Per questo gli Usr sono chiamati a selezionare i 10 migliori progetti realizzati sul proprio territorio sia da licei, che da istituti tecnici e professionali. Per facilitare la descrizione sintetica di ogni progetto, il Miur mette a disposizione un modello di riferimento (allegato A ), che andrà compilato e restituito in duplice formato, Excel e Pdf. Mentre tramite l'allegato B andranno comunicate le valutazioni dei protagonisti dei progetti (studenti, tutor, imprese ospitanti) e la documentazione video e fotografica delle esperienze (con relative liberatorie).
Il materiale dovrà essere inviato via mail all'indirizzo dgosv.ufficio4@istruzione.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA