Famiglie e studenti

Maturità al via per 500mila studenti. Da quest’anno con il diploma c’è il «passaporto» Ue delle competenze

di Claudio Tucci

S
2
4Contenuto esclusivo S24

L’attesa per gli oltre 500mila candidati è finita: stamane, alle ore 8,30, è iniziato l’esame di Maturità, con la prima prova, il classico tema d’italiano. La seconda prova scritta, quella d’indirizzo, è in calendario domani, sempre a partire dalle ore 8,30. La terza prova scritta, diversa per ciascuna scuola, si svolgerà invece lunedì 27 giugno, alle ore 8.30.

I numeri della Maturità 2016
Saranno12.554 le commissioni d’esame, che quest’anno esamineranno 24.991 classi per un totale di 503.452 candidati, di cui 487.476 interni e 15.976 esterni. Anche quest’anno la commissione, nella predisposizione della terza prova, potrà tenere conto, ai fini dell’accertamento delle competenze, abilità e conoscenze, anche delle esperienze condotte in alternanza scuola lavoro, stage e tirocinio, e della disciplina non linguistica insegnata tramite la metodologia Clil. Il colloquio orale potrà partire da eventuali esperienze condotte in alternanza o in tirocinio.

La novità di quest’anno: il supplemento Europass
Unica novità del 2016, la consegna ai neodiplomati, insieme al diploma, del Supplemento Europass al Certificato, un documento diffuso e riconosciuto dall’Unione Europea che descrive le competenze degli studenti e le attività professionali cui possono accedere. I Supplementi, diversi per ciascun indirizzo di studio ed elaborati per l’Italia da Miur e Isfol, favoriranno la mobilità per motivi di studio o di lavoro anche al di fuori dell’Italia. Non sostituiscono il titolo di studio o la certificazione delle competenze, ma renderanno il percorso di studio più chiaro e il diploma finale più comprensibile e più spendibile nel mondo del lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA