Famiglie e studenti

«A Scuola di OpenCoesione», il Miur premia i 10 migliori progetti di monitoraggio civico

di Al. Tr.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Aspiranti giornalisti o ricercatori, ma soprattutto cittadini. Sono gli studenti che ieri al Miur sono stati premiati nell’ambito di «A Scuola di OpenCoesione » (Asoc, www.ascuoladiopencoesione.it ), il progetto di didattica sperimentale rivolto alle scuole superiori, che promuove attività di monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici attraverso l’utilizzo di open data, tecniche di data journalism e tecnologie innovative di informazione e comunicazione. L’iniziativa è nata nel 2013 nell’ambito dell'iniziativa OpenCoesione , in collaborazione con il Miur e la Rappresentanza in Italia Commissione Ue e con il supporto del Progetto finanziato dal Programma di azione e coesione complementare al Pon Governance e assistenza tecnica Fesr 2007-2013.

Il progetto
Utilizzando come fonte principaleOpenCoesione.gov.it , il portale del Governo che pubblica informazioni e dati aperti relativi a progetti finanziati con fondi delle politiche di coesione, i ragazzi hanno realizzato ricerche su temi diversi: dalla ristrutturazione di un immobile da adibire a centro di aggregazione giovanile a Locri (Rc), al potenziamento delle infrastrutture per la raccolta differenziata in una rete di Comuni in provincia di Campobasso, all’apertura di un nuovo centro per l’accoglienza degli immigrati regolari a Bovalino (Rc).
L’edizione 2015-2016 del progetto ha visto la partecipazione di 120 scuole (contro le 86 dell'anno precedente e le 7 del 2013-2014), con circa 2.500 studenti e 150 docenti, e la collaborazione attiva di 28 antenne Europe direct e di 63 associazioni entrate a far parte degli «Amici di Asoc». Il percorso didattico è articolato in 5 lezioni, 1 visita di monitoraggio civico, la partecipazione attiva all'evento internazionale Open data day, 1 evento pubblico finale. La classe prima classificata vince un viaggio di istruzione con visita guidata al Centro comune di ricerca di Ispra e alla sede di Milano della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, mentre la seconda si aggiudica una visita guidata presso il Senato della Repubblica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA