Famiglie e studenti

Boom di donazioni per la scuola italiana a Londra

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Oltre un milione di sterline per sostenere la Scuola italiana a Londra (Sial) e ampliarne il ruolo di fronte a una comunità di connazionali residenti nella capitale britannica che ormai coinvolge centinaia di migliaia di persone.

Il nuovo record di donazioni
È stato suggellato nel corso del tradizionale gala annuale in favore dell’istituzione ospitato dall'ambasciatore d’Italia nel Regno Unito, Pasquale Terracciano. Al totale dei contributi individuali raccolti durante l’evento di fundraising, si è aggiunta infatti una donazione di un milione di sterline da parte di una Charity britannica, ottenuta grazie al lavoro di sensibilizzazione svolto dallo stesso Terracciano. Nell’occasione, l’ambasciatore ha consegnato inoltre una decorazione di Cavaliere dell’ordine della Stella d'Italia a Francesca Invernizzi Nelson-Smith, “motore” del progetto Sial, per i suoi meriti nella promozione dell'educazione e della formazione italiana in Gran Bretagna.

La Scuola italiana a Londra
Inaugurato nel 2010 per iniziativa privata e poi parificato grazie al riconoscimento del governo italiano oltre che di quello britannico, l’istituto è cresciuto esponenzialmente negli anni. Con l'acquisizione nel 2016 dell’edificio attiguo all’attuale sede di Holland Park Avenue, si profila un consistente ampliamento della struttura che consentirà - grazie anche alle ultime donazioni - l’apertura del ciclo di scuola media a partire dal 2017, accanto alla materna e alle elementari già esistenti. La Sial può contare su un programma bilingue e bicurriculare ed è stata oggetto in questi mesi di un’ispezione dell’Ofsted, l'organo di controllo e certificazione scolastica britannica, con esiti positivi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA