Personale della scuola

I primi risparmi della «Buona Scuola» utilizzati per pagare i supplenti

di Claudio Tucci

A cosa serviranno i primi risparmi della «Buona Scuola»? A pagare i supplenti, che quindi continuano, anche quest’anno, a essere presenti negli istituti nonostante il maxi piano di assunzioni previsto dalla legge 107 che, nei mesi scorsi, ha immesso in ruolo circa 87mila docenti precari (di cui oltre 48mila per far partire l’organico potenziato). I risparmi certificati dal Mef Il ministro, Stefania Giannini, sostiene che la “supplentite” sarà sconfitta in due-tre anni, ma intanto, per il 2016, “blinda” ...


Quotidiano della Scuola

Scuola24 è il nuovo sistema informativo multimediale riservato a Docenti e Dirigenti scolastici, personale delle Università, Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?