Famiglie e studenti

Didattica hi-tech, oltre 8mila animatori digitali pronti al debutto nelle scuole

di Alessia Tripodi

S
2
4Contenuto esclusivo S24
Il Miur: dopo la pausa natalizia operativi i prof incaricati di guidare il nuovo Piano Digitale. On line anche l'elenco delle sedi formative. Una scuola romana vince il concorso #ilmioPNSD

Quest'anno il ritorno sui banchi dopo le vacanze natalizie segnerà il debutto degli oltre 8mila Animatori Digitali, gli insegnanti incaricati di guidare l'attuazione del nuovo Piano Nazionale Scuola Digitale (Pnsd) lanciato lo scorso ottobre dal Miur. Viale Trastevere ha anche diffuso l'elenco degli istituti polo che si occuperanno della formazione degli animatori hi-tech, mentre sul fronte studenti il concorso #ilmioPNSD - lanciato sempre dal Miur lo scorso dicembre - ha incoronato l'istituto «Carlo Alberto Dalla Chiesa» di Roma, che si è aggiudicato il primo premio.

Animatori in campo
Hanno in media 45 anni di età, sono soprattutto donne (4.594 le animatrici, 3.709 gli animatori), 5.443 sono docenti del I ciclo d'istruzione, 2.860 del II ciclo, due su quattro provenienti dall'area scientifica. E' questo, secondo il Miur, l'identikit dei prof di ruolo che, per i prossimi tre anni, dovranno coordinare e realizzare il processo di digitalizzazione della propria scuola. I docenti, spiega il Miur, avranno il compito di organizzare attività e laboratori, individuare soluzioni tecnologiche e metodologiche innovative da portare nel proprio istituto (ambienti di apprendimento integrati, biblioteche multimediali) e lavoreranno per la diffusione di una «cultura digitale condivisa». Per la formazione di queste figure, previste dal PNSD, il ministero ha stanziato 850mila euro a livello nazionale e ad ogni scuola, inoltre, verranno assegnati 1.000 euro per la realizzazione dei progetti digitali.
Sul sito del Miur è possibile consultare anche l'elenco delle scuole che si occuperanno della formazione degli animatori (www.istruzione.it/allegati/2016/Poli_formativi_Animatori_digitali_DD_75_DGEFID.pdf ) e la relativa mappa (www.google.com/maps/d/viewer?mid=zU37cEHEo2F4.kUgjwH40st8o)
Nei prossimi giorni, fa sapere inoltre Viale Trastevere, tutte le scuole riceveranno dal Miur le «Linee guida per la redazione del loro Piano Digitale», declinazione interna a ciascun istituto del Piano generale. Il documento sarà collegato, anche in vista delle prossime iscrizioni, al nuovo Piano triennale dell'offerta formativa (Pof) che servirà alle famiglie per fare la loro scelta.

Concorso hi-tech
Dopo il primo posto della scuola romana, il secondo premio del concorso #ilmioPNSD è andato all'istituto Tecnico Statale per il Turismo «Artemisia Gentileschi» di Milano, mentre al terzo posto si è classificata la secondaria di I grado «Dante Alighieri» di Caserta. Al quarto posto l'istituto Comprensivo «Filippo Traina» di Vittoria (Ragusa), mentre il quinto premio è andate alla scuola secondaria di I grado Scuola Secondaria di I Grado «Alessandro Manzoni» e alla Primaria «Via Verdi» di San Cesario di Lecce.
Il concorso - organizzato lo scorso dicembre in occasione della prima Settimana del Piano Scuola Digitale voluta dal Miur per diffondere le novità del PNSD tra prof, studenti e famiglie - chiedeva agli alunni di realizzare un video per illustrare le attività svolte nella loro scuola nell'ambito del digitale. I premi - 7.170 euro alla scuola prima classificata e 6.000 euro a ciascuno degli istituti classificati dal secondo alq uinto posto - serviranno per l'acquisto di hardware e strumenti informatici per le scuole.
Clicca qui per vedere tutti i video premiati


© RIPRODUZIONE RISERVATA