Famiglie e studenti

Al via il piano contro i «diplomifici»: quest’anno visite in 673 scuole paritarie

di Claudio Tucci

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Al via il piano straordinario di ispezioni nelle scuole paritarie previsto dalla riforma Renzi-Giannini: saranno 673 le istituzioni scolastiche di cui quest’anno verrà verificato il mantenimento dei requisiti per il riconoscimento della parità. Di queste, 532 sono scuole superiori. Particolare attenzione sarà posta agli istituti secondari di secondo grado dove viene rilevata una forte differenza fra il numero di ragazzi iscritti al primo anno e quello di iscritti all’esame di maturità. La prima tornata di ispezioni coprirà oltre il 30% delle 1.526 scuole paritarie di secondo grado.

«Siamo per la parità scolastica, ma diciamo no con forza ai diplomifici», hanno le settimane scorse il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini e il sottosegretario, Gabriele Toccafondi.

Le visite nelle scuole
Il piano è già partito nelle Marche e in Abruzzo. Gli Uffici Scolastici Regionali hanno indicato, oltre alle istituzioni scolastiche, le modalità di svolgimento dell’attività ispettiva per gli anni scolastici 2015/16, 2016/17 e 2017/18. Fatta eccezione per le Province e Regioni autonome o a statuto speciale. Durante le ispezioni saranno verificati fra l’altro l’elaborazione e la pubblicazione del piano triennale dell’offerta formativa come previsto dalla normativa vigente; l’elaborazione e la pubblicazione del rapporto di Autovalutazione; il rispetto della legislazione in materia di contratti di lavoro e del principio di pubblicità dei bilanci; l’adeguamento alle modifiche ordinamentali degli ultimi anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA