Famiglie e studenti

Al via il progetto di scambio culturale «EduChange»: domande entro il 20 settembre

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Al via la nuova edizione del progetto “EduChange”. L’iniziativa consiste nell’accogliere a scuola per sei settimane studenti universitari “volontari“ provenienti dall’estero per l’attivazione di moduli didattici in lingua inglese su tematiche di rilevanza globale. Le domande andranno presentate entro il 20 settembre.

Le edizioni precedenti
Dal 2011 a oggi più di 700 stduenti universitari hanno partecipato al progetto in Italia. Nell’anno scolastico 2014/2015 i volontari internazionali che hanno aderito al progetto sono
stati 285, mentre le scuole coinvolte oltre 140. Anche quest’anno sarà Aiesec a occuparsi della selezione, della formazione e dell’accoglienza dei volontari. Supportando la scuola per l’intera durata del progetto. I principali paesi di provenienza dei volontari sono Brasile, Russia, Egitto, Australia, Grecia, Serbia, Colombia, Germania, Cina, India, Messico, Polonia. Su richiesta della scuola, è possibile concordare anche l’insegnamento di una seconda lingua straniera.

Le modalità di partecipazione
Le scuole interessate dovranno fornire un supporto per la ricerca di famiglie ospitanti e versare un contributo per spese organizzative fino a un massimo di 150 euro. Il progetto deve essere articolato lungo sei settimane e il volontario dev’essere rpesente nelle classi per 25 ore a settimana. Tre i periodi disponibili: novembre-dicembre; gennaio-febbraio; marzo-aprile. Per il primo periodo le domande vanno presentate entro il 20 settembre, per gli altri due periodi entro il 30 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA