Famiglie e studenti

Dai libri ai musei: ecco la guida alle agevolazioni per gli studenti

di Alessia Tripodi

Più sostegno al diritto allo studio, agevolazioni per l’acquisto di libri, musica e cinema e un nuovo obiettivo: quello di estendere progressivamente sconti e facilitazioni anche ai giovani universitari. È l’iniziativa del ministero dell’Istruzione, che con l’anno scolastico 2015-2016 stamperà 1 milione e 700mila nuove Carte dello studente, lo strumento nato nel 2008 dal progetto Miur «IoStudio» per dotare i giovani delle scuole superiori di uno card in grado di attestare lo status di studente e di agevolare l’accesso a beni e servizi di interesse culturale e sociale, favorendo l’inclusione.

Oltre a permettere di godere di sconti presso i quasi 50mila esercizi convenzionati, la carta può essere usata come una normale prepagata (solo nel caso di studenti maggiorenni o con il consenso dei genitori) e, attraverso il pin digitale, permette ai ragazzi di interagire con il portale Web dedicato. Fino ad oggi, spiegano dal ministero, sono state distribuite 7 milioni di carte, con le quali i titolari possono accedere a 20mila convenzioni strette direttamente dal Miur e ad altre 27mila del circuito Bancoposta. Il portale dedicato conta, mediamente, 4 milioni di visualizzazioni al mese e 1 milione di studenti registrati, mentre i fan sulla pagina Facebook hanno raggiunto quota 60mila.

«La carta è uno strumento che funziona, i numeri parlano chiaro», ha detto il sottosegretario al Miur, Gabriele Toccafondi, spiegando che «da sette anni con “IoStudio” mettiamo in contatto i ragazzi con la realtà, ed è fondamentale che la scuola leghi sempre più gli studenti con il mondo esterno».

La carta, totalmente gratuita, viene recapitata al domicilio di tutti gli studenti iscritti alle scuole secondarie superiori e diventa operativa solo dopo l’attivazione, che va completata attraverso il sito web del Miur (www.istruzione.it), nella sezione dedicata a IoStudio. Una volta attivata, la card dà diritto a sconti tra il 10 e il 30% per l’acquisto di libri, biglietti per concerti, teatro, mostre e musei, per la frequenza di corsi di lingua e per i trasporti. Per quanto riguarda il cinema, lo sconto sul biglietto d'ingresso arriva fino al 40% nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì. Come accennato, per i maggiorenni la carta può essere usata anche come prepagata effettuando le ricariche negli uffici postali o sul sito poste.it.

Il pin e lo username che ogni studente riceve via mail al momento dell’attivazione della carta, inoltre, servono a interagire con la piattaforma multimediale di IoStudio per avere tutte le informazioni sull’uso della carta e danno accesso alla community degli studenti già titolari. In ogni caso, precisa il Miur, a garanzia della sicurezza dei ragazzi l’uso della card è inibito su alcuni siti.

«Tra gli obiettivi futuri non c’è solo quello di ampliare il numero delle aziende convenzionate per aumentare l’offerta di sconti e facilitazioni – dice Toccafondi – ma anche quella di estendere l’uso della carta agli studenti universitari. È una richiesta che ci arriva direttamente dalle rappresentanze universitarie - aggiunge - e per questo, nei prossimi mesi, inizieremo a lavorare con la Crui per definire i termini dell’operazione, nel pieno rispetto dell’autonomia degli atenei».

A settembre partirà anche una nuova campagna di comunicazione curata dal ministero e intitolata «Back to School! La cultura è a portata di mano». La campagna prevede iniziative nell’ambito educational con la progettazione e la realizzazione di nuovi percorsi dedicati agli alunni, oltre ad offrire a 15 studenti la possibilità di essere selezionati per «IoStudio CreativeLAB», la redazione junior di «IoStudio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA