Personale della scuola

In arrivo 50 milioni in più sul fondo di funzionamento delle scuole

di Clqudio Tucci

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Arriva, quest’anno, “una tantum” di 50 milioni di euro in più per il funzionamento delle scuole. Il provvedimento è ora al vaglio del ministero dell’Economia, e si attende la firma ufficiale nei prossimi giorni. Già da quest’anno, quindi, «ogni scuola sul territorio nazionale vedrà più che raddoppiato il proprio fondo di funzionamento: mediamente dai circa 15mila euro di cui adesso dispone, si passerà a quasi 35mila euro», commenta il sottosegretario, Davide Faraone. Successivamente all’ok del Mef il ministero dell’Istruzione manderà alle scuole una comunicazione ufficiale relativa al budget aggiuntivo di cui potranno disporre.

Più risorse da spendere
Con i nuovi fondi in arrivo, ogni istituto potrà coprire non solo le spese vive, dalla carta igienica ai software per i registri elettronici, ma anche investire nella didattica e nei laboratori. «Il fondo di funzionamento per le scuole era sceso in questi anni a 110 milioni di euro - ha spiegato Faraone - abbiamo deciso di destinare nuove risorse alla scuola portando il fondo a 160 milioni, cui si aggiungono i 113 milioni per i laboratori. E al Miur stiamo lavorando perché questa cifra si stabilizzi».
Faraone ha poi aggiunto come il Miur stia lavorando per aumentare l’investimento in edilizia scolastica e con la Buona Scuola «sarà immesso personale aggiuntivo che consentirà di coprire non solo le ore di lezione frontale ma anche attività didattiche complementari».


© RIPRODUZIONE RISERVATA