Famiglie e studenti

Iscrizioni online alle prime dal 15 gennaio. La formazione professionale in ritardo: pronte solo 5 regioni

di Claudio Tucci

Le iscrizioni online alle prime classi di primaria, medie e superiori, per il prossimo anno scolastico, potranno essere effettuate dal 15 gennaio al 15 febbraio. Nelle scuole dell’infanzia rimane in vigore l’iscrizione in modalità cartacea; per le scuole paritarie l’adesione è volontaria.

Il ministero dell’Istruzione invierà oggi alle scuole la circolare con le modalità di iscrizione all’anno scolastico 2015-2016. Una novità è rappresentata dalla possibilità di poter utilizzare il portale delle iscrizioni online (http://www.iscrizioni.istruzione.it) anche per segnarsi ai corsi di formazione professionale (lo scorso anno erano esclusi). Ma questa facoltà, spiegano dal dicastero di viale Trastevere, è limitata alle sole Regioni che hanno aderito ai corsi di istruzione e formazione presso i centri di formazione professionale regionali (in tutto, al momento, solo 5: Piemonte, Lombardia, Veneto, Basilicata e Molise).

Per agevolare le famiglie e aiutarle a prendere contatto con il portale del Miur la fase di registrazione sarà aperta il 12 gennaio. Da tale data il sito sarà aggiornato e gli utenti potranno esplorarlo per raccogliere tutte le informazioni relative alla ricerca della scuola, alle modalità di registrazione e la compilazione vera e propria delle domande.

La circolare
Possono iscriversi alla scuola dell’infanzia gli alunni che compiono tre anni entro dicembre 2014, e comunque non oltre il 30 aprile 2015. Debbono iscriversi alla classe prima della primaria gli alunni che compiono sei anni entro dicembre 2014 (o non oltre il 30 aprile 2015). Il trasferimento di iscrizione ad altro istituto potrà avvenire prima dell’inizio delle lezioni; dopo l’accoglimento della domanda di trasferimento, il preside dell’istituto d’iscrizione dovrà rilasciare il nulla osta. Per la scuola secondaria è confermata la possibilità di scelta di ulteriori due sedi nel caso di non accoglimento della domanda da parte della scuola prescelta. Il termine di scadenza per presentare la domanda ai centri provinciali per l’istruzione degli adulti è fissato al 31 maggio 2015, e comunque non oltre il 15 ottobre 2015.

Scuola in chiaro
Dal ministero dell’Istruzione invitano a non aver fretta e a ponderare bene la scelta della scuola: le domande arrivate per prime infatti non hanno diritto di precedenza nell’iscrizione. Si potrà cioè completare la procedura con calma per tutto il mese (15 gennaio-15 febbraio). Il sistema “iscrizioni online” si farà carico di avvisare le famiglie in tempo reale, via posta elettronica, dell’avvenuta registrazione e delle variazioni di stato della domanda. Sarà inoltre possibile seguire, in ogni momento, l’iter della domanda inoltrata ed effettuare l’iscrizione anche per gli alunni stranieri sprovvisti di codice fiscale, attraverso la generazione di un codice provvisorio.

La scelta, apprezzabile, di anticipare al 15 gennaio l’apertura delle iscrizioni online (lo scorso anno si partì il 3 febbraio) è collegata al debutto dell’organico funzionale (e quindi si vuole evitare di caricare gli istituti di eccessivi adempimenti, e di dare più tempo alle famiglie). Il sistema di iscrizioni online «è ormai collaudato, e ha dimostrato di funzionare - ha commentato il leader della Uil Scuola, Massimo Di Menna -. Quello che serve, ora, è che si recuperi sul fronte delle attività di supporto alla didattica, tablet, registri elettronici, che sono ancora deficitarie».


© RIPRODUZIONE RISERVATA