Famiglie e studenti

La piattaforma europea eTwinning premia le scuole più hi-tech del 2014

di Alessia Tripodi

S
2
4Contenuto esclusivo S24
Premiati a Firenze i migliori progetti di gemellaggio digitale tra istituti in Ue - In testa Molise, Puglia, Lombardia, Veneto e Toscana

Sono le scuole di Molise, Puglia, Lombardia, Veneto e Toscana le più attive sul fronte dei gemellaggi digitali con docenti e studenti di tutta Europa. Arrivano soprattutto da queste regioni, infatti, i vincitori del Premio nazionale 2014 eTwinning - la piattaforma Web che crea un link tra le scuole Ue - che sono stati premiati ieri a Firenze nel corso dell’evento Erasmus+ Indire.

I vincitori
Sono stati premiati i 15 progetti (su 310 presentati) che fra tutti «hanno promosso un nuovo modo di fare scuola e innovato in modo creativo la didattica in Italia» dice l’Indire, spiegando che in questa edizione «sono stati stati privilegiati i docenti alle prime esperienze eTwinning o le scuole che non hanno ricevuto un riconoscimento in passato». Per la prima volta quest’anno è stata prevista anche la categoria «Menzioni speciali» per dare «un simbolico riconoscimento - spiega ancora l’Indire - ai docenti già pluripremiati negli scorsi anni e che per questo non potevano rientrare tra i vincitori ufficiali del 2014, ma comunque partner di progetti eccellenti».
«Questi lavori - ha detto il capo unità eTwinning Italia Donatella Nucci - rappresentano esempi concreti di come le opportunità europee, coniugate alla creatività e alla collaborazione tra docenti della scuola e con i partner, possano dare vita ad un ambiente di apprendimento internazionale. Ciò attraverso un utilizzo ottimale di tools e strumenti che sfruttino le crescenti potenzialità delle nuove tecnologie per favorire l'interazione e la partecipazione attiva dei ragazzi al processo didattico».

Il programma
ETwinning è la comunità per le scuole che comprende 280mila insegnanti registrati in 42 paesi. È finanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Erasmus+ ed è coordinata a Bruxelles dal consorzio European Schoolnet (Eun). Fino ad oggi le attività di eTwinning hanno coinvolto quasi 24mila docenti, per un totale di 9mila progetti didattici realizzati. La piattaforma offre agli insegnanti l’opportunità di connettersi, collaborare e condividere le migliori pratiche didattiche attraverso la più grande comunità europea dedicata all’apprendimento online. Ma attraverso i Learning Event online offre ai prof anche strumenti per lo sviluppo professionale incentrati sulle competenze di collaborazione e l’uso della tecnologia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA