Famiglie e studenti

Con Hig il private equity fa ingresso nel mondo della scuola italiana

di Nicola Barone

I fondi del private equity entrano nel mondo della scuola italiana. International school of Europe, gruppo di istituti internazionali con capofila International school of Milan, ha aperto infatti il suo capitale a Hig Europe, divisione europea di Hig Capital. Al momento Ise gestisce già scuole a Milano, Modena, Monza e Siena offrendo a circa 1.500 studenti, di oltre sessanta nazionalità, corsi per il conseguimento dell’International Baccalaureate. Grazie alla partnership con Paolo e Franco Formiga, che manterranno una partecipazione nel gruppo, la storica famiglia fondatrice di Ise continuerà a gestire le scuole italiane.

Presto un centro a Torino con Juventus FC
Nelle intenzioni di Hig c’è il supporto alla dinamica di crescita di Ise anche tramite investimenti in nuove strutture e l’ampliamento delle scuole di Modena, Monza e Siena. Il 2015 prevede l’apertura a un asilo bilingue nel centro di Milano per bambini fra i 2 e i 6 anni. Il piano di sviluppo del gruppo prevede anche una nuova scuola a Torino, con il relativo pensionato, in partnership con la squadra di calcio Juventus FC.

Primo passo l’austriaca St. Gilgen international school
Hig Europe è la filiale europea di Hig Capital, attore di primo piano nel settore del private equity a livello mondiale, «dedicato principalmente al mercato delle mid-cap, con più di 13 miliardi di euro di massa in gestione e con oltre 250 professionisti dedicati agli investimenti in tutto il mondo». Hig Europe si concentra, in modo esclusivo, nella realizzazione di investimenti di private equity in Europa, attraverso tra l’altro un fondo di 600 milioni di euro. Nel settore dell’istruzione lo scorso anno Hig ha già investito acquisendo la scuola internazionale austriaca St. Gilgen International School che, insieme alla società italiana, rappresenta ora il baricentro del nuovo gruppo, denominato International Schools of Europe.


© RIPRODUZIONE RISERVATA