Famiglie e studenti

Otto per mille alle scuole, regolamento pronto per la pubblicazione

di Eugenio Bruno

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Arriva una buona notizia per le scuole italiane. Il Governo ha trasmesso ieri alla Gazzetta Ufficiale il regolamento che inserisce l’edilizia scolastica tra i possibili destinatari dell’8 per mille. A questo punto per la pubblicazione è solo questione di giorni, se non di ore, visto che all’appello manca solo il visto di registrazione della Corte dei conti.
L’approdo in Gazzetta del Dpcm che inserisce le scuole tra i possibili destinatari da indicare in dichiarazione dei redditi era atteso da circa tre settimane. Da quando, il 30 ottobre scorso, il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il regolamento che modifica e integra la precedente normativa in materia di criteri e procedure per l'utilizzazione della quota dell'otto per mille dell'Irpef devoluta alla diretta gestione statale. Adeguandosi a quanto stabilito dalla scorsa legge di stabilità.
Recependo un emendamento del Movimento 5 Stelle l’ articolo 1, comma 206, della legge 147 del 2013 ha innovato infatti la disciplina della destinazione della quota prevedendo l'aggiunta alle quattro tipologie già previste (fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali) di una quinta voce: «Ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all'istruzione scolastica».


© RIPRODUZIONE RISERVATA