Famiglie e studenti

Da Confindustria 100 proposte per una «scossa educativa»

di Eugenio Bruno


Innescare una “scossa educativa” per aumentare nel Paese la consapevolezza che la formazione è un fondamentale strumento di sviluppo economico e sociale, di occupazione per i lavoratori e di competitività per le imprese. Ne discuteranno martedì 7 ottobre all'università Luiss Guido Carli di Roma imprenditori, studenti, docenti, dirigenti scolastici, rettori, rappresentanti di associazioni territoriali e di categoria ed esperti. Nell'ambito della “Prima Giornata dell'Education”, organizzata da Confindustria in collaborazione con Il Sole 24 Ore e con il quotidiano digitale Scuola 24.
Nel corso dell'evento saranno presentate le 100 proposte di Confindustria per la riforma del sistema educativo. Il documento “L'Education per la crescita” mette al centro del sistema la scuola, l'università, la formazione professionale e gli Its e punta sui principi dell'autonomia, della valutazione, del merito, dell'innovazione didattica.
Ne discuteranno il presidente di Federmeccanica Fabio Storchi, il presidente di Assolombarda Gianfelice Rocca, il presidente della Crui Stefano Paleari, il segretario generale della Cgil Susanna Camusso in una tavola rotonda moderata dal direttore del Sole 24 Ore, Roberto Napoletano. Aprirà i lavori il vice presidente di Confindustria per l'Education, Ivan Lo Bello, mentre la conclusione è affidata al ministro Stefania Giannini e al presidente di Confindustria Giorgio Squinzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA