Famiglie e studenti

Accordo Miur-Difesa: i militari spiegheranno la «Grande guerra» agli studenti

di Claudio Tucci

S
2
4Contenuto esclusivo S24

La «Grande Guerra», la «Liberazione» e la «Resistenza», i principi di legalità della nostra «Costituzione», il ruolo delle Forze armate per la difesa del Paese. Con il ritorno tra i banchi, gli studenti di alcune scuole potranno approfondire questi temi attraverso lezioni tenute dai militari.

Accordo Miur-Difesa
A pochi giorni dall'inizio dell'anno scolastico, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, hanno firmato a palazzo Baracchini un protocollo d'intesa tra i due dicasteri volto «alla sensibilizzazione e all'approfondimento della Costituzione italiana, della Dichiarazione universale dei diritti umani e
della Carta europea» .«Ci fa piacere cogliere l'occasione del centenario della Grande Guerra - ha detto il ministro Pinotti - per approfondire i valori della Costituzione e spiegare agli studenti cosa fanno le Forze armate».

Il contenuto dell'intesa
I due ministeri si impegnano a pianificare, per tre anni, nel rispetto dell'autonomia scolastica, nelle scuole di ogni ordine e grado, momenti di approfondimento nell'ambito dell'insegnamento di «Cittadinanza e Costituzione». «È un'iniziativa utile - ha aggiunto il ministro Giannini - per arricchire la formazione sul piano dell'educazione civica». Alle lezioni - nelle scuole che ne faranno richiesta - prenderanno parte militari di tutte le Forze armate. Gli incontri coinvolgeranno gli studenti con l'ausilio di filmati e materiale d'archivio. A questo proposito, il ministro Pinotti ha proposto di mostrare nelle scuole il docufilm «Fango e Gloria», realizzato con filmati tratti dal grande Archivio Storico Luce,
e presentato alla Mostra del cinema di Venezia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA