Famiglie e studenti

Paese per Paese, come funziona il sistema prescolare

Austria
I bambini, dai 3 ai 6 anni, possono frequentare i Kindergarten, che, tuttavia, non sono di responsabilità del ministero dell'Istruzione. La predisposizione di queste strutture e la definizione delle tasse di iscrizione sono di responsabilità dei Länder o di istituzioni private.


Belgio

I bambini possono frequentare la scuola materna a partire dai 2 anni e mezzo. L'educazione prescolare è gratuita e non obbligatoria. Insieme all'istruzione primaria è conosciuta come istruzione di base o istruzione elementare. Per far sì che tutti i bambini frequentino le scuole dell'infanzia, un'agenzia chiamata "Bambini e famiglia" che accredita e finanzia le strutture per la cura dell'infanzia è stata invitata a informare i genitori dei bambini che ancora non frequentano la scuola materna sui benefici di questa forma di istruzione precoce. I bambini che, all'età di 6 anni, non hanno ancora raggiunto un livello di maturità sufficiente per accedere all'istruzione primaria, possono rimanere nella scuola materna un anno in più.


Danimarca
Le scuole preprimarie sono di tre tipi: gli asili nido (Vuggestue – dai 6 mesi fino ai 3 anni), le scuole materne (Børnehave - dai 3 ai 5/6 anni), e gli istituti preprimari comprensivi (Aldersintegrerede institutioner – da un anno ai 5/6 anni). La frequenza nell'istruzione preprimaria non è obbligatoria; questo livello non fa parte del sistema educativo (fatta eccezione per la Børnehaveklasse che rientra nel livello prescolare ma è parte integrante del ciclo obbligatorio a struttura unica e accoglie bambini dai 6 ai 7 anni di età). Questi istituti sono finanziati dalle autorità locali attraverso finanziamenti specifici annuali assegnati dallo stato. I genitori pagano una retta mensile il cui importo viene regolato in base al reddito della famiglia.


Finlandia
I bambini da 0 a 6 anni di età possono frequentare centri di accoglienza diurni o gruppi di accoglienza familiare presso case private, per i quali le famiglie pagano una piccola tassa stabilita in base al reddito. Tutti i bambini di 6 anni hanno diritto a frequentare gratuitamente l'istruzione preprimaria (Esopetus) che può essere offerta da scuole, da centri diurni o da altre strutture, in base a quanto stabilito dalle singole autorità locali.


Francia
L'educazione prescolare non è obbligatoria ma quasi tutti i bambini, a partire dai 3 anni, frequentano questo livello di istruzione. Le scuole materne pubbliche dipendono dal Ministero dell'istruzione e sono gratuite. La scuola materna ha un vero e proprio programma di insegnamenti e apprendimenti e, nel sistema scolastico, corrisponde al "ciclo dei primi apprendimenti" (cycle des apprentissages premiers). Normalmente, i bambini sono raggruppati per fasce di età in 3 "sezioni": piccoli (bambini da 2 a 3 anni), medi (4 anni) e grandi (5 anni).


Germania
Nella maggior parte dei Länder, la responsabilità dell'educazione prescolare è dei ministeri per le Politiche sociali. I bambini dai 3 ai 6 anni di età possono frequentare i Kindergarten, strutture gestite generalmente da enti non pubblici, soprattutto chiese e associazioni socio-assistenziali, alle quali sono chiamati a contribuire anche i genitori, nonostante siano previsti cospicui sussidi pubblici. Per i bambini di 6 anni che dovrebbero accedere all'istruzione primaria, ma il cui livello di sviluppo non risulta adeguato, sono stati istituiti gli Schulkindergärten e le Vorklassen.


Grecia
L'educazione prescolare dura due anni a partire dai 4 anni di età. È obbligatoria per i bambini di 5 anni di età ed è offerta da scuole (Nipiagogeia) sia statali che private. Nelle scuole statali la frequenza è gratuita. L'educazione prescolare è considerata parte della scuola primaria e segue un curricolo nazionale. Una classe può essere formata da un massimo di 25 bambini, l'anno scolastico dura 9 mesi, dal 1° settembre al 21 giugno e la giornata scolastica va dalle 8.15 alle 12.15. Se più di 5 bambini lo richiedono, è previsto anche un orario prolungato dalle 7.00 alle 16.00. Al termine dell'anno obbligatorio, viene rilasciato un certificato di frequenza che è necessario per l'iscrizione alla scuola primaria.


Inghilterra
L'educazione prescolare è gratuita per tutti i bambini fra i 3 e i 4 anni i cui genitori ne facciano richiesta. Il servizio di accoglienza è previsto per 15 ore a settimana per 38 settimane all'anno. Vi partecipa di fatto la maggior parte di bambini fra i 3 e i 4 anni di età. Dal 2008 è presente l'Early Years Foundation Stage (EYFS) con un unico quadro di riferimento per cura, apprendimento e sviluppo dei bambini dalla nascita ai 5 anni. In questo ciclo è previsto che i bambini raggiungano dei primi obiettivi di apprendimento sulle seguenti 6 aree; sviluppo personale, sociale ed emozionale; comunicazione, linguaggio e alfabetizzazione; problem solving, ragionamento e alfabetizzazione numerica; conoscenza e comprensione del mondo; sviluppo fisico e creativo.


Irlanda
Il Ministero dell'istruzione organizza un programma di educazione per la prima infanzia per bambini a rischio di 3-4 anni di età. Inoltre, organizza le classi per l'infanzia (Infant classes) all'interno delle scuole primarie, destinate ai bambini di 4-6 anni.


Italia
In Italia l'educazione prescolare si articola come segue: asilo nido da 0 a 3 anni; scuola dell'infanzia da 3 a 6 anni.


Lituania
L'educazione prescolare non è parte del sistema educativo formale e non è obbligatoria. È offerta da vari tipi di istituti a seconda della fascia di età. Questi istituti sono di responsabilità delle autorità locali e le famiglie pagano le tasse di iscrizione. I bambini dai 5 ai 7 anni di età possono partecipare a gruppi di educazione preprimaria presso asili nido, asili, scuole primarie, secondarie inferiori e secondarie superiori.


Paesi Bassi
Non esiste una vera e propria educazione prescolare. I bambini, già dall'età di 4 anni, possono frequentare l'istruzione primaria (Basisschool) e quasi tutti (il 99%) lo fanno, nonostante l'obbligo scolastico inizi a 5 anni. Tuttavia, esiste anche un'offerta di istruzione preprimaria per bambini dai 2 ai 5 anni, a rischio di svantaggio educativo, come i bambini che hanno genitori con una scarsa istruzione e bambini appartenenti a minoranze etniche. Questo tipo di offerta prescolare è finanziata dal Governo.

Polonia
L'educazione prescolare è il primo livello del sistema scolastico e accoglie i bambini a partire dai 3 anni di età. Per i bambini di 3-4 anni l'istruzione preprimaria è facoltativa. Prima del 2011/12 i bambini di 6 anni dovevano completare un anno di preparazione in vista della scuola primaria. Dal settembre 2011, tutti i bambini di 5 anni hanno l'obbligo di completare un anno di preparazione alla scuola primaria negli istituti prescolari. Possono essere previste tasse di iscrizione nelle scuole sia private che pubbliche. Le autorità locali sono responsabili dell'offerta di classi gratuite nelle scuole pubbliche all'interno del quadro di riferimento del curriculum di base, fino a 5 ore al giorno. La frequenza di classi che superano il limite di 5 ore al giorno e tutte le attività extracurricolari devono essere pagate dalle famiglie.


Portogallo
L'educazione prescolare è considerata come il primo gradino del sistema educativo e si rivolge a bambini dai 3 ai 5 anni. La legge del 2009 ha stabilito l'universalità dell'educazione prescolare per i bambini di cinque anni nonostante la frequenza non sia mai obbligatoria. La rete di scuole dell'infanzia è formata da scuole statali, enti privati e cooperativi, istituti privati d solidarietà sociale e istituti no profit. La rete pubblica è interamente finanziata dallo stato che copre anche i costi della componente educativa offerta dalla rete privata sociale e no profit. Le scuole dell'infanzia private indipendenti richiedono alle famiglie il pagamento di una retta. Ciascuna classe dovrebbe avere un minimo di 20 e un massimo
di 25 bambini per educatore.

Repubblica Ceca
L'educazione prescolare è parte del sistema educativo ma non è obbligatoria. È offerta dalle scuole materne che accolgono bambini da 3 a 6 anni di età. L'educazione prescolare è gratuita per i bambini di 5 anni di età.


Romania
L'istruzione preprimaria dura dai 3 ai 6 anni di età. Questo tipo di istruzione viene offerta in asili (graˇdinit¸e) per la maggior parte pubblici, che offrono 3 tipi di servizio: normale, prolungato e settimanale. La frequenza è facoltativa e gratuita ma, per i bambini che frequentano i programmi prolungati o settimanali, i genitori devono pagare un tassa che copre parzialmente i costi di vitto e alloggio. Sia gli asili pubblici che quelli privati offrono attività educative articolate in programmi normali (5 ore al giorno), programmi di tipo lungo (10 ore al giorno) e programmi settimanali (5 giorni a settimana).

Slovenia
L'istruzione preprimaria, per i bambini di età compresa fra uno e 6 anni di età, è parte integrante del sistema educativo. È offerta da asili pubblici e privati, da unità prescolari affiliate a scuole di base e da singoli insegnanti privati autorizzati. Il ministero dell'Istruzione è responsabile della formazione del personale, dei programmi e degli aiuti a
particolari gruppi di bambini. Le municipalità sono i principali responsabili dell'erogazione del servizio. La frequenza è facoltativa. I bambini possono essere ammessi dall'età di 11 mesi fino a che non accedono all'istruzione obbligatoria all'età di 6 anni. I genitori pagano una retta che copre i costi dell'istruzione, della cura del bambino e dei pasti. Gli importi sono fissati dalla comunità locale in base al reddito delle famiglie. Le famiglie che hanno più di un bambino iscritto pagano una cifra più bassa per il bambino più grande e sono esentati
dal pagamento delle tasse per il bambino più piccolo.

Spagna
L'educazione prescolare è concepita come un unico livello a finalità educativa all'interno del sistema di istruzione, con organizzazione e sviluppo curricolare, assimilabili a quelli degli altri livelli educativi. L'educazione prescolare copre la fascia di età 0-6 anni ed è suddivisa in due cicli di tre anni ciascuno. Il primo ciclo è offerto presso le scuole dell'infanzia (Escuelas de educación infantil), mentre il secondo ciclo può essere frequentato nelle scuole pre-primarie e primarie (Escuelas de educación infantil e Centros de educacióni infantil y primaria). Nonostante non sia un livello di istruzione obbligatorio, l'iscrizione al secondo ciclo è gratuita sia nelle scuole pubbliche che in quelle private finanziate con fondi pubblici. I contenuti educativi sono organizzati in aree curricolari inerenti all'esperienza e allo sviluppo dei bambini attraverso attività di apprendimento globali. Il curricolo del primo ciclo è definito a livello di Comunità autonoma, mentre per il secondo ciclo il ministero dell'Istruzione stabilisce i contenuti curricolari comuni a livello nazionale che poi devono essere completati dalle Comunità autonome e dalle singole scuole.

Svezia
L'offerta di educazione prescolare comprende la scuola preprimaria (Förskola), la cura pedagogica (Familjedaghem) e la scuola preprimaria aperta (Öppen förskola). Alle municipalità è richiesto di offrire una scuola preprimaria per tutti i bambini da uno a 5 anni di età che abbiano genitori che lavorano o studiano. I bambini di genitori disoccupati o in congedo parentale hanno diritto a un posto per almeno 3 ore al giorno o per 15 ore a settimana. Förskola è il nome usato per gli istituti prescolari ed è anche il termine usato per le attività didattiche di gruppo per bambini da un anno fino all'età di inizio della classe prescolare (Förskoleklass) o della scuola obbligatoria (Grundskola). Ciò che è definito "cura pedagogica" consiste nell'accoglienza da parte di educatori che ricevono e si prendono cura nel proprio domicilio di bambini in età prescolare. La "scuola preprimaria aperta" è rivolta a bambini da uno a 5 anni di età accompagnati da un adulto. Tutti i bambini dai 3 ai 5 anni di età hanno il diritto di svolgere attività prescolari per 525 ore all'anno. Tali attività sono generalmente offerte nella Förskola e sono gratuite. L'istruzione preprimaria è finanziata in parte dalla municipalità e in parte dai genitori, per quella parte dell'educazione prescolare che esula dalle attività garantite a tutti i bambini dai 3 ai 5 anni. In genere, i genitori pagano un tassa in base al reddito. Le municipalità devono garantire l'offerta di classi prescolari (Förskoleklass) per bambini di 6 anni per almeno 525 ore all'anno. Queste classi sono generalmente organizzate presso le scuole obbligatorie e fanno parte del sistema scolastico; di conseguenza sono gratuite. La frequenza è facoltativa ma vi si iscrivono quasi tutti i bambini di 6 anni. Dal 2011 la Förskola è divenuta parte integrante del sistema educativo nazionale. L'obiettivo è rafforzare la qualità e l'importanza dell'educazione prescolare, rafforzandone al tempo stesso lo status di prima fase chiave del sistema educativo. L'obiettivo pedagogico della scuola preprimaria è rafforzato anche da un curricolo più dettagliato che include nuovi obiettivi per lo sviluppo nei bambini della lingua, la matematica, le scienze naturali e la tecnologia. È stata anche chiarita la responsabilità didattica degli insegnanti e dei capi di istituto del livello prescolare e, allo scopo di rafforzare le competenze didattiche del personale educativo, è stato stabilito un nuovo programma per la formazione iniziale degli insegnanti di questo livello.

Ungheria
L'istruzione preprimaria è considerata parte integrante del sistema scolastico formale, specialmente l'ultimo anno obbligatorio della scuola dell'infanzia (Óvoda). La frequenza di quest'ultima è facoltativa a partire dai 3 anni e obbligatoria dai 5, quando i bambini devono partecipare ad attività guidate per 4 ore al giorno. Nonostante la scuola primaria obbligatoria inizi all'età di 6 anni, i bambini possono rimanere per un anno supplementare alla scuola dell'infanzia, cioè fino all'età di 7, su richiesta dei genitori o su raccomandazione degli esperti. I bambini con bisogni educativi speciali possono frequentare la scuola dell'infanzia fino all'età di 8 anni. Le scuole dell'infanzia del settore pubblico sono gratuite, ad esclusione dei pasti, delle gite e delle attività extracurricolari.

Fonte: Eurydice, anno 2012


© RIPRODUZIONE RISERVATA