Personale della scuola

Super-poteri ai sindaci sull'edilizia scolastica

di Massimo Frontera

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.64 del 18 marzo il Dpcm del 22 gennaio scorso - quando ancora presidente del Consiglio era Enrico Letta - che consente ai Comuni di appaltare con procedure iper semplificate i lavori di manutenzione straordinaria delle scuole finanaziati con il programma da 150 milioni del decreto Fare (Dl 69/2013).


Il termine per affidare questi interventi era originariamente fissaato (nel Dl 69) al 28 aprile, ma il decreto legge Salva Roma-Ter (articolo 19 c. 2 Dl 14/2014) l'ha nei giorni scorsi prorogato al 30 aprile (servizio), dopo che già il Dl Destinazione Italia aveva prorogato tale scadenza al 30 giugno per le Regioni coinvolte da ricorsi al Tar sulla ripartizione dei fondi del Dl Fare. Il Dpcm appena pubblicato in Gazzetta consente ai sindaci dei Comuni beneficiati dai fondi del Dl 69 di dimezzare i tempi per pubblicare eventuali bandi, per ricevere le offerte e affidare i lavori. Niente controllo, inoltre, sui requisiti economici e tecnici in sede di offerta, niente permesso di costruire, niente pubblicazione di bandi e avvisi di aggiudicazione sui giornali. Più libertà infine nell'individuazione dei lavori in economia


© RIPRODUZIONE RISERVATA