Enti e regioni

Allianz Italia promuove l’alternanza

di M. Me.

MILANO

Allianz Italia raddoppia l’impegno nella promozione dell’alternanza scuola-lavoro. Nei giorni scorsi trenta studenti del quarto anno, provenienti da cinque scuole superiori milanesi, hanno avviato un percorso di formazione duale all’interno dell’azienda. I ragazzi, assunti con con un contratto di apprendistato part time al 30% per due anni (con possibile rinnovo al terzo anno, la retribuzione lorda è di circa 7mila euro), si aggiungono agli altri 30 assunti nel 2016 (ora al quinto anno di studio) per un totale di sessanta figure inserite, che lavoreranno in azienda tre giorni al mese durante l’orario scolastico, e per alcune settimane durante il periodo estivo.

«Il progetto dualità scuola-lavoro di Allianz Italia si ispira al modello duale tedesco» commenta il direttore generale di Allianz Italia, Maurizio Devescovi, convinto che l’esperienza permette ai ragazzi di «sviluppare competenze nuove a completamento delle conoscenze scolastiche, costruendo una solida base formativa e ottenendo così un vantaggio competitivo per il futuro, quando entreranno definitivamente nel mondo del lavoro». Avviato, come detto, nell’anno scolastico 2016/17, il progetto è stato suggellato da un protocollo d’intesa tra Allianz e il ministero dell’Istruzione; inoltre è la prima esperienza in Italia ad avere ottenuto la certificazione Dual.Project dalla Camera di Commercio Italo-Germanica.

Nel primo anno di avvio del progetto «i ragazzi - prosegue Devescovi - hanno dimostrato impegno e coinvolgimento, con positive ricadute sull’ambiente lavorativo» ed è per questo motivo che l’azienda ha deciso di confermare il progetto con l’assunzione di altri 30 studenti.

Cinque, come detto, gli istituti coinvolti nell’iniziativa: Liceo scientifico e classico dell’Istituto salesiano Sant’Ambrogio di Milano; Istituto tecnico economico Italo Calvino di Rozzano; Liceo scientifico e Istituto tecnico-amministrazione, finanza e marketing Maria Consolatrice di Milano; Liceo classico Cesare Beccaria di Milano; Liceo scienze umane del Collegio San Carlo di Milano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA