Enti e regioni

Formazione professionale, l’Usr Liguria cerca commissari per gli esami di qualifica triennale

di Francesca Malandrucco

S
2
4Contenuto esclusivo S24


L’Ufficio scolastico regionale della Liguria cerca commissari per gli esami di qualifica triennale 2015/2016 dei corsi di formazione professionale della Regione. Complessivamente sono 33 i corsi di formazione interessati, che vanno dall’operatore elettrico a quello meccanico, dall’operatore della ristorazione a quello dell’abbigliamento. Le dichiarazioni di disponibilità devono essere inviate entro il prossimo 26 marzo, rigorosamente via mail agli uffici dell’Usr ligure.

Le candidature
Possono presentare la loro candidatura tutti i dirigenti e i docenti della scuola secondaria di primo e di secondo grado, sia a tempo indeterminato che a tempo determinato, i dirigenti e i docenti in pensione e, per finire, anche gli insegnanti abilitati e inseriti nelle graduatorie per incarichi e supplenze nelle scuole statali secondarie, sempre sia di primo che di secondo grado. In ogni caso, il personale in servizio nella scuola, non dovrà essere coinvolto in alcuna commissione degli esami di stato. Lo ha reso noto, con una circolare inviata ai dirigenti scolastici e ai docenti delle scuole statali secondarie, la direzione generale dell’Usr della Liguria.

Le prove
Gli esami per la qualifica triennale dei corsi di istruzione e formazione professionale della Regione Liguria, tenuti dagli istituti di formazione accreditati, prevedono infatti che in ogni commissione d’esame ci sia la presenza di un commissario esterno selezionato dallo stesso Ufficio scolastico regionale.
«Al fine di procedere alla loro individuazione, cui seguirà la nomina formale da parte della Regione Liguria – si legge nella circolare – si invita tutto il personale interessato a dichiarare la propria disponibilità, tramite il modulo allegato». Due gli indirizzi e.mail cui inviare le candidature: teresamilena.modello@istruzione.it e benedetto.maffezzini@istruzione.it.
Nella nota Rosaria Pagano, direttore generale dell’Usr, precisa che l’attribuzione all’interno delle diverse commissioni «avverrà in base alla provincia di appartenenza e, per quanto possibile, alla vicinanza della sede d’esame rispetto al domicilio dei commissari».
Gli esami conclusivi del percorso triennale di formazione avranno inizio per tutti il prossimo 14 giugno con una prova multidisciplinare. Mentre il calendario delle successive prove professionali, incluse quelle orali e le operazioni di valutazione delle prove stesse, verranno definite istituto per istituto, durante la riunione preliminare delle singole commissioni esaminatrici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA