Enti e regioni

Progetto per gli studenti pugliesi targato Finmeccanica, Boeing e Avio Aero

di Domenico Palmiotti

Sostenibilità ambientale e innovazione tecnologica di nuovo al centro del progetto "Natural...mente scuola" la cui ottava edizione è stata lanciata ieri in Puglia da Finmeccanica, Boeing e Avio Aereo. Protagonisti, 2mila studenti delle scuole superiori della regione dopo i circa 33mila coinvolti nelle edizioni precedenti. Con i tre gruppi dell'aerospazio, impegnati anche Regione Puglia, Distretto aerospaziale pugliese, Università del Salento (Lecce) e Politecnico di Bari.

Start up
Le 43 idee di start up scelte quest'anno dagli studenti pugliesi, si legge in una nota, «mostrano una particolare attenzione al tema dei biocarburanti, della produzione e recupero di energia pulita per il fabbisogno aeroportuale o degli stessi velivoli», nonché all'uso «della tecnologia per favorire e innovare i servizi collegati al viaggio aereo e all'aeroporto». Il Politecnico di Bari, partner del progetto dal 2012, e la new entry di quest'edizione, il Dipartimento di Ingegneria dell'Università del Salento, metteranno a disposizione alcuni docenti e laureandi che seguiranno gli studenti in qualità di tutor.
Nel corso dell'anno scolastico gli studenti si cimenteranno nello sviluppo del business plan di una start up sostenibile sia da un punto di vista ambientale che economico, i cui prodotti e servizi dovranno riguardare il settore aeronautico. Ogni classe dovrà anche realizzare un elaborato in forma audio-visiva che, in pochi minuti, presenti i punti di forza dell'idea. Al termine del percorso didattico, le classi parteciperanno al concorso finale. In palio è un viaggio per due studenti e un insegnante delle due scuole vincitrici al Salone internazionale dell'aeronautica e dello apazio di Farnborough (Londra) a luglio 2016 e una visita guidata per tutta la classe presso uno stabilimento delle aziende promotrici.

Scuola e lavoro insieme
L'iniziativa 2016 è stata presentata da Antonio Liotti, responsabile risorse umane della divisione aerostrutture di Finmeccanica, Antonio De Palmas, presidente di Boeing Italia, e Riccardo Procacci, presidente e ad di Avio Aero. Per il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, «quando scuola e lavoro si mettono insieme e grandi aziende con grandi progetti nel futuro, nell'aerospazio in questo caso, vanno nelle scuole per costruire cultura di impresa e cultura del lavoro con i ragazzi pugliesi, è chiaro che la prima cosa che mi viene in mente sono tutti quei ragazzi che si perdono fuori da questo meccanismo virtuoso che oggi si tenta di innescare».
In Puglia Finmeccanica occupa oltre 2.500 dipendenti: 165 nella divisione difesa elettronica terrestre e navale a Taranto, 430 nella divisione elicotteri a Brindisi e altri 2mila nella divisione aerostrutture tra gli stabilimenti di Foggia e Grottaglie-Taranto dove si costruiscono alcune parti del Boeing 787. In quest'ultimo sito si producono 11 sezioni di fusoliera in fibra di carbonio al mese (per sezioni si intende una coppia) e sinora ne sono state costruite oltre 450. Lo stabilimento è attivo da oltre dieci anni. Età media della forza lavoro, tra laureati e diplomati, di poco superiore ai 30 anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA