Servizi per il lavoro

L’Istat accende una speranza: dopo la crisi inizia a riprendersi l’occupazione giovanile

di Claudio Tucci

S
2
4Contenuto esclusivo S24

La crisi ha colpito duramente l’occupazione giovanile, ma nel terzo trimestre dell’anno qualcosa, in positivo, sembra muoversi: il numero di occupati di età 15-34 anni torna a crescere (56 mila unità, +1,1%), e si assiste anche a un aumento del tasso di occupazione (dal 39,5% al 40,2%). Certo, la maggior parte dell’incremento dell’occupazione giovanile si è realizzata nell’impiego alle dipendenze con contratti a termine e, in larga misura, con mansioni a qualifica medio-bassa. Ma il dato, reso noto ...


Quotidiano della Scuola

Scuola24 è il nuovo sistema informativo multimediale riservato a Docenti e Dirigenti scolastici, personale delle Università, Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?