Enti e regioni

«Giovani per il Mezzogiorno»: al via il piano contro disagio e dispersione, in campo 117 milioni

di Al. Tr.

S
2
4Contenuto esclusivo S24
Sarà presentato il prossimo 16 novembre a Napoli il programma di interventi coordinato dalla Presidenza del Consiglio nelle regioni del Sud

Quasi 117 milioni di euro per oltre 500 progetti contro la dispersione scolastica e promuovere inclusione sociale, interculturalità e valorizzazione dei beni pubblici, compresi quelli confiscati alla mafia. Sono i numeri del programma messo a punto dal dipartimento della Gioventù e del servizio civile nazionale con i fondi del Piano azione coesione - Giovani per il Mezzogiorno che sarà presentato il prossimo 16 novembre a Napoli dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

Il programma
Il piano di interventi - che riguarderà le quattro regioni Obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia) - prevede la realizzazione di circa 550 progetti da parte di enti del privato sociale che sono impegnati in attività tese a promuovere l'inclusione sociale e l'interculturalità, la lotta al disagio giovanile e la legalità. I progetti coinvolgeranno 1.511 associazioni e 438 comuni e i giovani raggiunti dagli nterventi saranno circa 35mila.
Nel corso dell'evento di Napoli, oltre a illustrare i contenuti del Piano e alcuni dei progetti più significativi in corso di realizzazione, si svolgerà un confronto per individuare le azioni necessarie ad avviare e sostenere un "nuovo Rinascimento" del Mezzogiorno d’Italia puntando sulle giovani generazioni.
E’ possibile seguire l’evento su Twitter con l’hasthag #giovaniperilmezzogiorno


© RIPRODUZIONE RISERVATA